Altritaliani
Novità editoriale - Recensione

La Basilica di S. Maria di Pozzano in Castellammare di Stabia

Giuseppe Ruocco (A CURA DI)
giovedì 25 maggio 2017 di Raffaele Bussi

Una Storia antica, espressione ricca e commovente di religiosità popolare, racconta il volume “La Basilica di Santa Maria di Pozzano”, curato da Giuseppe Ruocco che l’Editore Nicola Longobardi ha da poco mandato in libreria.

*

L’Antica struttura religiosa, edificata dai frati di San Francesco di Paola, si eleva in Campania ad occidente della città di Castellammare di Stabia, sulla collina di Pozzano, dove arte, fede e religione coniugano una storia di varia umanità, legata al culto della vergine Maria.

L’opera, oltre al contributo del curatore, si avvale della prefazione del vescovo Francesco Alfano e degli apporti storici, artistici e religiosi di Gian Franco Scarpitta (La spiritualità Mariana dei Frati Minimi), di Gennaro Avitabile (Al di là di un’immagine), di D. Carmelo Mezzasalma csl (Maria, pellegrina della fede), di Egidio Valcaccia (Cenni storici e artistici), di Domenico Camardo (L’Ara romana di Pozzano e la villa di Publius Sabidus Pollio), di Giuseppe Centonze (Luigi Vanvitelli a Pozzano) e della revisione finale al testo di Salvatore Ferraro.

L’opera, al di là degli innumerevoli spunti di testimonianze di fede arte e tradizione, vuole essere il percorso di un’avventura umana legata al tessuto socio-economico di una Città che, proprio nell’area di Pozzano, vantava sane energie produttive da affidarla ad un’economia in grado di assicurarle benessere e stabilità. Lungo quel percorso, annota Ruocco, lambivano i Cantieri, le Terme e la Corderia, che erano luoghi ove si sedimentavano i saperi comuni, si immaginava un futuro migliore, ci si appropriava di una tradizione condivisa e, nella identità di una eguale condizione lavorativa e sociale, si innervavano i germi della futura tradizione. Un appello al presente, un invito a ridisegnare una condizione umana e sociale da affidare ad un futuro che, sotto l’ombrello protettivo della fede, dia segnali inequivocabili di solida speranza.

Ecco che la Basilica della Madonna di Pozzano, attraverso l’opera che la descrive e ricorda nell’accorsato percorso narrativo, assurge al ruolo di scrigno di fede per i credenti, di arte anche per i non credenti, ma soprattutto di tradizione per un popolo che attraverso il sacro va alla ricerca di spunti di grande speranza per un futuro tutto da disegnare.

Raffaele Bussi

LA BASILICA DI SANTA MARIA DI POZZANO
A CASTELLAMMARE DI STABIA
Scrigno di Fede, Arte e Tradizione - A cura di Giuseppe Ruocco
Nicola Longobardi Editore, 2017, 132, Euro 35,00.

Su Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli, cogliamo l’occasione per ricordare questo articolo, sempre di Raffaele Bussi:
Castellammare di Stabia, l’armonia perduta del tempo
http://www.altritaliani.net/spip.ph...


Home | Contatti | Mappa del sito | | Statistiche del sito | Visitatori : 134 / 4105259

Monitorare l’attività del sito it  Monitorare l’attività del sito culture et CULTURE  Monitorare l’attività del sito Letteratura - lingua - libri   ?

Sito realizzato con SPIP 3.0.21 + AHUNTSIC

-->